Centro Regionale di Psicologia dello Sport di Macerata
Ultimo Articolo
15 Maggio 2017
a cura di
B. Rossi

Centro Regionale di Psicologia dello Sport

Il CENTRO REGIONALE DI PSICOLOGIA DELLO SPORT offre consulenza, sostegno e supervisione ad atleti, tecnici, istruttori, maestri, dirigenti sportivi, società sportive attraverso percorsi personalizzati e progetti formativi che riconoscono la centralità della persona.

Quale sportivo possiamo formare utilizzando le potenzialità della psicologia dello sport?

Lo sportivo completo, è il modello a cui aspiriamo. Egli ha raggiunto una sintesi di qualità fisiche, tecniche, tattiche, intellettive, di personalità e di motivazione, ed è ancora pronto ad evolvere migliorando.

La psicologia dello sport, quindi, ha la grande opportunità di contribuire a formare l'atleta autonomo, libero da complessi, reazioni emotive incontrollate, drammatizzazioni e interpretazioni angosciose. Mai succube o frenetico o ossessivamente competitivo ma equilibrato, responsabile e cosciente di sé, dei propri mezzi e di tutte le esigenze dello sport. E' l’atleta creativo, autonomo ma capace di una creazione collettiva, disponibile a imparare, ad adattarsi e a collaborare con contributi personali, e capace di cercare la miglior funzionalità personale e collettiva.

Questo sportivo ha bisogno di una guida e di un ambiente che chiamino in causa e stimolino tutti i livelli dell’intelligenza, dall’apprendimento alla critica fino alla creazione, altrimenti resterà un semplice esecutore o, se ha talento, arriverà a fare meglio ciò che fanno tutti, ma non ciò che potrebbe fare lui solo.